Testate nazionali in visita alla Termoli Sotterranea!


TERMOLI - Grande stupore e tanta gratitudine per questo bellissimo scambio di bellezze e conoscenza avvenuto durante il Press Tour che ha visto la partecipazione di giornaliste e blogger appartenenti a varie testate nazionali: Tgcom24 (Mediaset), Touring Club Italiano, Bartu mensile cartaceo e on-line, Quotidiano Nazionale che raggruppa Il Giorno, La Nazione e Il Resto del Carlino, Thetravelglobe.it e Sensidelviaggio.it


<<Un tour ricco di bellezza e di passione, continuate così!>> sono state le parole al termine del tour tutto al femminile partito proprio dal Palazzo Vescovile di Termoli alla scoperta della bellissima Cattedrale al centro del Borgo.

Press Tour nella Termoli Sotterranea


La Cattedrale dedicata a Santa Maria della Purificazione è una chiesa meravigliosa che da oltre 700 anni custodisce silenziosamente il corpo di San Timoteo, discepolo e destinatario delle lettere di San Paolo apostolo. La bellezza delle pietre e delle lavorazioni sulla facciata della cattedrale realizzata in pietra da taglio locale, marmo grezzo e in alcune parti in marmo pregiato chiazzato rosa e giallo, con venature (pietra corallina del Gargano) sono degne di questa importante reliquia divenuta meta di pellegrinaggio anche delle comunità ortodosse che arrivano da tutto il mondo.

Lo stupore nello sguardo di chi entra per la prima volta nella Cripta della Cattedrale ne testimonia la straordinaria bellezza che continua nel percorso sotterraneo del Palazzo Vescovile che si snoda nel ventre del borgo a cinque metri di profondità e portato alla luce dai recenti scavi del 2011.


La Termoli Sotterranea, infatti, rappresenta oggi un patrimonio inestimabile per i tantissimi turisti e visitatori che vengono guidati alla scoperta di un passato rimasto intrappolato nei meandri del Palazzo Vescovile.


Questo percorso espositivo inaugurato nel Dicembre 2018 svela alcune stanze risalenti al periodo medievale e poi riutilizzate lungo i secoli, come la Torre difensiva del Palazzo Vescovile che danneggiata dal tremendo terremoto del 1456 è stata adibita a cisterna.

Si prosegue con le rimesse in cui si possono ammirare vari e preziosi reperti rinvenuti fortuitamente durante lo scavo della primissima stanza denominata appunto “magazzino del 1200”. Degni di nota tra questi sono i capitelli risalenti al cantiere federiciano (XIII secolo) della attigua Cattedrale che conserva le reliquie di San Timoteo. Il tour sotterraneo termina nella suggestiva zona cimiteriale con tombe antichissime, dove si respira aria di mistero e devozione.


La gestione a cura di Explace e PietrAngolare, associazioni formate da giovani impegnati dal 2015 nella conservazione e la valorizzazione del patrimonio artistico della Diocesi di Termoli-Larino ne hanno portato testimonianza durante il Press Tour attraverso il racconto delle storie delle operatrici di beni culturali ed ecclesiastici.


Insomma una giornata densa di emozioni per la città di Termoli, terra che accoglie e che ama condividere questo immenso patrimonio con chi desidera conoscerlo nel profondo.





68 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti